@_MAN6130_ok-845x321

Venezia in love: consigli per una mini vacanza con la family

Okay, anche la Pepper ogni tanto va in ferie. Poco, ma ci va.

Non sono ferie da super star, ma ce la metto tutta perché i membri dell’esigua – ma molto importante – family, si rilassino al 100%.

Gli ingredienti che non devono mai mancare sono:

  • divertimento
  • relax
  • stupore
  • coccole
  • sport qb
  • tempo e spazio per stare a contatto con la propria individualità (peste di quasi 5 anni compresa)
  • posti da fotografare qb (ragazzo in love addicted con la fotografia e io… bhè, chi mi segue si IG lo sa)
  • cibo, buono
  • e boi basta? No, così, per sapere.

Quest’anno le nostre strampalate vacanze sono ricadute su una tre giorni veneziana.

Bella? Bellissima. Sole? Solissimo.

Il tragitto consigliato e messo in pratica: lasciata la macchina al parcheggio davanti alla stazione di Venezia Mestre (14 euro al gg), preso trenino fino a Venezia S. Lucia, da lì respiro di sollievo e un grande “ohhhhh” generale. Sì, perché quando esci da S. Lucia e ti trovi la città secolare adagiata sui canali, lì, davanti ai tuoi occhi, che fai? Non puoi che restare a bocca aperta. Quando finalmente ti riprendi e raggiungi i vaporetti per raggiungere la tua destinazione , allora ritorni esattamente sulla terra. E inizia a smadonnare per capire dove , come, quando e perché riuscirai a prendere il vaporetto. Per nostra fortuna, il padrone del B&B La Quiete aveva trascritto tutto sul suo sito. Semplice, ma perfetto. Ah, se adorate la storia e vi piacciono i segreti che nasconde la città, preparatevi: sempre il padrone di casa del B&B è una vera e propria miniera; rimarreste a fare colazione ad ascoltarlo per ore, perché vi sembrerà di fare il giro della città senza bisogno di uscire dalla porta di casa.

Oltre a consigliarvi, caldamente, il posto dove abbiamo dormito noi, ecco alcuni consigli per una vacanza basic per micro vacanza formato family:

  • godetevi i tramonti e il silenzio che precede la notte. Mangiate e bevete a Cannaregio ed evitate come la peste le zone rialto e San Marco. Prezzi assolutamente nella norma e ambientazioni romanticissime, ma anche goliardiche se siete tra amici
  • nelle ore più calde, dirigetevi ai giardini dell’arsenale: lì si trovano giardini, lunghe panche in legno su cui riposare, leggere libri e fare disegni. La mia peste ha importunato tutti i vecchietti al parco, introversi veneziani che non avevano certo voglia di incappare in un piccolo lord toscano
  • regalatevi una giornata lontano da gondole, turisti tedeschi e francesi, piccole calle stracolme di gente (evitate i passeggini, vi prego): andate a Murano! Facendo attenzione – se siete muniti di bambini al seguito, a no entrare nei negozi pieni zeppi di vetri sofisticati e meravigliosi, potrete assistere alla dimostrazione della creazione del vetro, giocare al parco (raccomandato dalla gente del posto: prima falli sfogare, poi portali al museo), visitare il dettagliato e curato museo del vetro, che raccoglie alcune bellissimi reperti dai tempi antichi ad oggi. Bellissima la collezione di opere dedicata al Playa 5 mayo.

_MAN6715

A fine maggio, periodo della vacanza, a Venezia si teneva la Biennale: potrei fare la fica e dirvi che sono stata a vederla. E invece no: la mia piccola peste ha preferito arrivare quasi al lido a piedi, ma di entrare alla Biennale proprio non aveva voglia. E vabbé, sarà un pretesto per tornare. Presto.

Ultimo consiglio – giuro: vi prego, non fatevi scappare l’occasione di portare con voi un bel cappello e dei grandi occhiali da diva. Vi prego!!! E’ Venezia, non una cittadina di provincia. Portatevi qualcosa di sfizioso, che vi faccia sentire importanti. Io (ve lo dico, per correttezza) avevo portato le inseparabili scarpe da ginnastica con plantare (la salute del piedino come prima regola, Stiletto Academy docet) ma sull’outfit mi sono sbizzarrita un sacco! E il mio paio di tacchi da sera non è mancato, anche solo per una passeggiata a San Marco.

_MAN6696

In vacanza mandiamo anche gli outfit di tutti i giorni e… divertiamoci a cambiare le carte, ups, i mix nel nostro armadio. Magari troverete qualcosa adatto anche per l’uffico che vi farà sentire ancora in vacanza…

Buona estate (tecnicamente durerà fino al 21 settembre… personalmente penso che la manterrò fino al 21 dicembre)!

Pepper

Photo credit: Manuel Mencattini Fotografia

Dress: various from H&M, Mango, Floreiza
Hat: un negozio a Venezia trovato per caso e di cui mi sono innamorata
Sunglasses: Tiffany, collezione P/E 2014