Sole, mare e lingerie

Lo scorso weekend è tornato il sole che ha scaldato, soprattutto, il cuore. E al mare, dove vivo, è tornato il sorriso a tutti. Sì ma che c’entra la lingerie?

Essere una style coach ha un significato profondo, per me. Non è solo raccontarti come abbinare un colore ad un altro o indicarti la forma di abito che meglio esalta la tua figura. E’ anche darti quel qualcosa in più che ti aiuti a migliorare la giornata. Parlarti del sole, del mare e della lingerie, oggi, in questo lunedì che è tornato il freddo e la pioggia, mi è sembrato doveroso.

La lingerie a San Valentino

Sabato, durante la mia passeggiata mattutina, facevo un veloce check delle cose che vorrei raccontarti, ma avevo il pensiero costante di dover supportare l’importanza di San Valentino. Perché fa figo, diciamocelo: hai più possibilità di entrare nei “tunnel della visibilità” del web.
Poi il sole e il mare, miei compagni inesorabili della prima ora della giornata, mi hanno scaldato il cuore. E’ così, potete chiedere in giro: chi nasce al mare, appena sente il primo tepore e il fruscio leggero delle onde… si rincuora. E inizia a pensare positivo. Non è che al mare siamo tutti bipolari, bada bene. E’ solo che siamo sensibili. Tornando a noi, perché vorrei parlarti della lingerie, proprio oggi? Magari sei single, sei circondata da collezioni di intimo tinte di rosso per gratificare i sogni di un lui che non c’è…. e tutti non fanno che rimarcarlo. E oggi anche la Pepper viene e stimolare questo nervo dolente. O magari l’uomo c’è, ma non hai il coraggio di acquistare qualcosa di quel genere lì.
Ora, anche se non avete il sole e il mare, vorrei che vi chiedeste una cosa: vi volete bene? Io spero tanto che la vostra risposta sia “sì”. Perché se vi avete a cuore, allora a San Valentino un regalo ve lo potete fare. Se il 14 febbraio si festeggiano gli innamorati, perché non festeggiarsi da soli?
Non sto dicendo che dobbiamo idolatrarci, né diventare egoisti. Ma avere rispetto e fiducia in sé stessi non sono cose né banali né da dare per scontato.

organizzare la lingerie

La lingerie-therapy

E allora che c’entra la lingerie? Recentemente, approfittando dei saldi, ho acquistato un completino composto da reggiseno in pizzo di una nota marca di intimo e slip coordinato. Non ho da mostrarlo a nessuno se non a me stessa, mi sono detta. “E’ proprio quello che ci vuole”, ho pensato. E ne ho preso anche un altro, di un brand più cheap ma troppo bello. La lingerie, se bella, colorata o come piace a voi, ha un vero e proprio effetto terapeutico sui nostri nervi. Non sto scherzando! Provate. Sapere di indossare un intimo ricercato, o sexy, potrà migliorare la vostra giornata proprio quando:

  • la giornata è partita male,
  • avete un colloquio,
  • dovete andare a chiedere un aumento (sappiate che chiederlo è un vostro diritto),
  • avete una riunione importante a lavoro,
  •  ogni qualvolta avrete bisogno di sentirvi belle ed apprezzate.

Pensateci, ma è così. Indossare qualcosa che vi dà piacere, che vi fa sentire belle a priori vi darà una carica mostruosa. E il fatto che lo potrete vedere solo voi sarà come avere un’arma segreta che nessuno potrà vedere.

I brand e i modelli tra cui scegliere sono molti, la mia non è una campagna vendite. Personalmente preferisco Intimissimi ma sono curiosa di provare i numerosi brand che sto scoprendo online (ve ne parlerò appena avrò qualcosa di concreto). E nel post su IG ho usato un reggiseno Tezenis che, secondo me, è il non plus ultra dell’eleganza: tulle e applicazioni tono su tono. Adoro!

Personalizziamo anche lo strato più invisibile che abbiamo (agli occhi) e sentiamoci uniche. Lo siamo. Per una volta fatevi un regalo perché vi amate. E – attenzione attenzione – l’amore attira amore, lo sapevate? 😉
Pepper